admin

07 Febbraio 2020

Nessun commento

Pagina iniziale Tatuaggi

Tricopigmentazione

Tricopigmentazione PESCARA

 

Molti uomini (e non solo), si trovano a dover fare i conti con un problema che può generare un profondo senso di insoddisfazione e disagio, sia estetico che psicologico : la perdita dei capelli.

Per questo, non sono poche le persone che decidono di affidarsi ad un tradizionale trapianto di capelli per cercare di contrastare questa problematica, non sempre però con risultati soddisfacenti.

Quando si opta per un trapianto di capelli, infatti, è molto comune ritrovarsi con dei segni e delle vere proprie cicatrici che possono rappresentare un ostacolo per la propria autostima.

La tricopigmentazione per camuffare le cicatrici post trapianto e le calvizie

Innanzitutto, parliamo di cos’è un trapianto di capelli.

Il trapianto di capelli tradizionale è un tipo di chirurgia che innesta dei nuovi follicoli nelle aree colpite da calvizie o alopecia.

I due metodi più popolari di trapianto di capelli sono denominati con le sigle FUT e FUE. In un trapianto di capelli FUT, una sottile striscia di capelli viene rimossa dalla regione donatrice per essere trapiantata nell’area richiesta, mentre in un trapianto FUE, ogni innesto di capelli viene rimosso dalla regione donatrice singolarmente utilizzando uno strumento di perforazione.

 

Queste tipologie di interventi, lasciano sul cuoio capelluto dei segni o delle vere e proprie cicatrici che, purtroppo, non possono essere evitate.

La tricopigmentazione del cuoio capelluto viene in soccorso del paziente che desidera coprire la cicatrice antiestetica cicatrice in modo semplice e praticamente indolore.

Il trattamento di tricopigmentazione del cuoio capelluto per nascondere le cicatrici aiuta l’occhio umano dell’osservatore a distogliere lo sguardo dalla linearità della cicatrice creando un tono uniforme su tutta la zona interessata.

Già dalle prime sedute, è possibile notare una notevole differenza tra il tessuto cicatriziale bianco sul quale è stato effettuato il trattamento e l’area della cicatrice non ancora sottoposta a tricopigmentazione.

Solitamente, per completare il processo di tricopigmentazione per nascondere una cicatrice emersa in seguito ad un trapianto per capelli, occorrono dalle 3 alle 5 sedute.

 

E’ bene precisare che si tratta di un’operazione senza effetti collaterali e il cui livello di tolleranza è assolutamente garantito, anche per quanto riguarda il fastidio provato durante il procedimento.

Tricopigmentazione e cicatrici : quando è possibile intervenire

La tricopigmentazione risulta dunque un procedimento non invasivo altamente efficace per coprire le cicatrici post trapianto di capelli, ma non solo.

 

Capita, infatti, che un paziente non abbia particolari problemi di perdita di capelli ma che decida comunque di sottoporsi ad una serie di sedute di tricopigmentazione per nascondere delle cicatrici conseguenti ad un incidente stradale o di altro tipo.

 

Anche in questo caso, la tricopigmentazione può aiutare il paziente a migliorare il proprio aspetto coprendo i segni dell’infortunio in maniera soddisfacente e in totale armonia con il resto dei capelli, sia per quanto riguarda la densità che per quanto concerne la tonalità di pigmento utilizzato.

 

I pigmenti utilizzati nei trattamenti di tricopigmentazione, infatti, sono prodotti organicamente e sono privi di metalli pesanti che potrebbero causare reazioni allergiche o rigetti anche gravi.

il nostro centro

Via XXII Maggio 1944, 62, 65013 Città Sant'Angelo (PE)

Mail

info@centroesteticopescara.it

Telefono

+39 085 9609637

Prenota ora

Trattamenti




Trucco permanente e microblading Pescara

New

Tatuaggio sopracciglia

NEW

Tatuaggio labbra

NEW

Tricopigmentazione

NEW

Trucco permanente occhi

NEW